Spaccio

ORARI MATTINA POMERIGGIO
Lunedì CHIUSO CHIUSO
Martedì - Venerdì CHIUSO 15:00 - 19:00
Sabato 08:00 - 12:00 15:00 - 19:00

​TELEFONO SPACCIO: +39 0376 299407

Luogo molto frequentato da una clientela non solo locale, il punto vendita della Latteria Agricola di Marmirolo vende Grana Padano, ma anche altri formaggi e carni suine fresche e stagionate.

Aperto negli anni 70, inizialmente era molto piccolo e gestito dalla moglie del casaro, mentre oggi è diventato un vero e proprio negozio gestito da Marco e Nicola che ci salutano dietro ad un bancone da far girare la testa: Grana Padano di ogni stagionatura addirittura anche il “Tosello” ovvero un formaggio destinato a diventare Grana Padano ma molto più giovane … un prodotto ancora elastico che sa proprio di latte! E poi altri formaggi di ogni tipo, salumi e carni sapientemente preparate da questi ragazzi e pronte per essere cucinate.

Ci tengono molto al loro spaccio, e soprattutto ai loro formaggi, per questo nel 2008 hanno fatto un corso Onaf – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi – per poter essere in grado di selezionare solo i prodotti migliori per i loro clienti e qui i clienti “Entrano clienti ed escono AMICI”, perché Marco e Nicola sono due fenomeni!

Un loro cliente ha addirittura dedicato loro una poesia in dialetto mantovano e questa dice tutto!
La riportiamo di seguito integralmente, in dialetto per chi lo conosce e tradotta per chi non lo mastica.
 

D’inveren in machina, d’ista in bicicleta (in inverno in macchina, d’estate in bicicletta)
As va nlonga na strada streta (si va lungo una strada stretta)
…a par che as riva mai (sembra di non arrivare mai)
Con la muier a tor el formai. (Con la moglie a prendere il formaggio)
Na botega basa tacada an casel (un negozio attaccato ad un caseificio)
N’do s’vendi salam, cudghin, formai e tosel (dove si vendono salami, cotechini, formaggio e tosello)
Ghè du putei de dre den bancon (ci sono due ragazzi dietro ad un bancone)
Iè svelt e it servi sensa remision (sono veloci e ti servono senza problemi)
I taia, i pesa e i meti nden sachet (tagliano, pesano e mettono nel sacchetto)
I tira i besi e a sera impieni al caset, (raccolgono i soldi e riempiono il cassetto)
a volte per parlar i dis en sfondon (a volte per fare due chiacchere dicono delle sciocchezze)
al serv par dismengar en qual magon. (Che aiutano a far dimenticare qualche problema)
Guido par schersar el dis iè farabir (Guido per scherzare dice che fanno arrabbiare)
Ma iè simpatic ghè gnint da dir (ma sono simpatici non c’è niente da dire)
As ven volentera fin a Belbrol (si va volentieri fino a Belbrolo)
Quand ghè fret o che c’sia al sol (quando c’è freddo o quando c’è il sole)
An po per catar chi du bagai (un po’ per andare a trovare quei due)
Ma anca perché l’e bon al formai. (Ma anche perché il formaggio è buono!)